Annunci

Washington invia $ 200 milioni in aiuti militari all’Ucraina

24 Luglio 2018, fonte FRIENDS OF SYRIA

Dopo aver fornito il regime di Kiev già con $ 1 miliardo, Washington ha ora liberato circa $ 200 milioni in aiuti militari.

L’azione arriva sulla scia di un incontro tra il presidente russo Vladimir Putin e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump a Helsinki lunedì, in cui l’americano ha dichiarato che era un punto di partenza per migliorare le relazioni.

L’Ucraina si è trovata nella posizione di ricevere quei fondi promulgando una legislazione per promuovere la cooperazione con la NATO, come riporta la RT:

La somma, stanziata per “assistenza alla sicurezza”, è stata assegnata mesi fa, ma è stata tenuta in sospeso in attesa di “una serie di riforme della difesa” richieste dagli Stati Uniti di Kiev. Venerdì l’ambasciata ucraina a Washington ha annunciato che i fondi sono stati liberati – che è stato presto confermato alla CNN dal maggiore Sheryll Klinkel, una portavoce del Pentagono.

Citando un altro ufficiale del Pentagono non nominato, la CNN ha riferito che i fondi saranno utilizzati per l’addestramento, i radar antiguerriglia, i veicoli multiuso ad alta mobilità (“Humvees”), gli occhiali per la visione notturna, nonché le comunicazioni e le attrezzature mediche.

Kiev si è qualificato per il finanziamento approvando una nuova legge sulla sicurezza nazionale all’inizio di luglio. La piena attuazione della legge “approfondirà ulteriormente l’integrazione occidentale dell’Ucraina”, ha detto il portavoce del Dipartimento di Stato Heather Nauert.

Secondo il Pentagono, la legge “fornisce un quadro legislativo per allineare l’architettura di sicurezza nazionale dell’Ucraina con i principi euro-atlantici” ed è un passo importante verso l’Ucraina che raggiunge “l’interoperabilità della NATO”.

Washington ha fornito all’Ucraina oltre $ 1 miliardo di fondi per “assistenza alla sicurezza” da febbraio 2014, quando i nazionalisti sostenuti dagli Stati Uniti hanno rovesciato il governo eletto a Kiev. Il nuovo governo ha affrontato il dissenso nelle province orientali di Donetsk e Lugansk, su cui si è abbattuto usando i militari e “battaglioni di volontari” che spesso sfoggiavano le insegne naziste. Un’altra regione ucraina, la Crimea, ha scelto di separarsi del tutto dal paese.

La Crimea ha votato per ricongiungersi alla Russia nel marzo 2014. Washington si è schierata con Kiev rifiutandosi di riconoscere il referendum e accusando Mosca di occupazione e “annessione” della penisola. Funzionari del governo a Kiev e un esperto americano hanno persino chiesto di bombardare il ponte che collega la Crimea al resto della Russia, aperto a maggio.

Kiev continua a essere uno strumento dell’aggressione e dell’estensione della NATO fino ai confini della Russia, finanziato e sostenuto da Washington, D.C., sia politicamente che militarmente. Dimostra che il nuovo regime in Ucraina è la versione europea di ciò che gli Stati Uniti hanno tentato in Siria, solo in Siria il governo è stato abbastanza forte da difendersi e respingere i devianti e i terroristi sostenuti dagli americani. Ma in Ucraina c’è una certa quantità di russofobia che ha ostacolato qualsiasi assistenza da parte del suo vicino russo a fornire la stessa assistenza che è stata resa alla Siria, dopo un certo periodo. La rivoluzione dei colori sostenuta dagli americani ha avuto successo e l’Ucraina si comporta politicamente come uno stato vassallo americano, basato sui piccoli pregiudizi e sulla percezione della “grandezza americana”.

Tradotto ed Adattato da NuovaVoce.net

LEGGI ARTICOLO ORIGINALE

GRADITO LA LETTURA? CONDIVIDI CON I TUOI AMICI

Annunci
Condividi ed Informa

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Annunci
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: