Annunci

Gli Stati Uniti abusano dei loro diritti come paese ospite, espellendo i diplomatici russi presso l’ONU – inviato delle Nazioni Unite in Russia

26 Mar, 2018 fonte RT

Washington ha abusato del suo potere come ospite del quartier generale delle Nazioni Unite quando si è prodigato per espellere 12 membri della missione della Russia presso l’ONU, ha detto l’inviato di Mosca Vassily Nebenzia. Che ha definito la decisione un passo “estremamente ostile”.
“L’espulsione dei diplomatici russi e altre recenti misure ostili, come la limitazione dell’accesso alla proprietà diplomatica russa, il rifiuto del visto al personale della missione e altre [misure], possono essere visti come un abuso da parte degli Stati Uniti dei loro diritti e privilegi come paese ospitante “, Ha detto Vassily Nebenzia.

Nebenzia ha sottolineato che lo status del personale nelle rappresentazioni permanenti dei paesi presso le Nazioni Unite è regolato dalle convenzioni delle Nazioni Unite, vale a dire la Convenzione sui privilegi e le immunità delle Nazioni Unite del 1946 e l’Accordo tra le Nazioni Unite e gli Stati Uniti. Per quanto riguarda il quartier generale delle Nazioni Unite, firmato nel 1947.
Gli Stati Uniti hanno annunciato ieri che stavano espellendo 48 diplomatici russi dagli Stati Uniti e che ha dichiarato 12 diplomatici russi nel seggio delle Nazioni Unite a New York “persona non grata”. Washington segue l’esempio del Regno Unito nella loro rappresaglia sull’avvelenamento di Sergei Skripal a Salisbury, del quale Londra accusa la Russia senza fornire alcuna prova. Il Regno Unito si rifiuta inoltre di collaborare con Mosca nelle indagini.
In una dichiarazione sull’espulsione di 12 membri dell’ONU, l’ambasciatore statunitense presso l’ONU Nikki Haley li ha accusati di “essere impegnati in attività di spionaggio che sono avversi alla nostra sicurezza nazionale”.

Queste accuse furono respinte da Nebenzia, che disse che gli Stati Uniti non avevano il diritto di interferire con il lavoro delle Nazioni Unite.
“I dipendenti della missione russa presso le Nazioni Unite presentano le loro credenziali all’ONU e svolgono le loro funzioni esclusivamente all’interno dell’ONU”, ha sottolineato, osservando che, come paese ospitante, gli Stati Uniti hanno l’obbligo speciale di preservare i privilegi e l’immunità del personale dei paesi membri delle Nazioni Unite, nonché i dipendenti degli organi amministrativi delle Nazioni Unite.

“Questo è un passo estremamente inappropriato e ostile”, ha detto Nebenzia, aggiungendo che “non pensa” che l’espulsione di diplomatici russi delle Nazioni Unite dal territorio degli Stati Uniti sia in linea con gli accordi degli Stati Uniti con le Nazioni Unite.

Gli Stati Uniti, il Canada e 16 paesi dell’UE hanno accettato di espellere i diplomatici russi, in quello che sembra essere un modo coordinato. Mentre la misura punitiva è legata al caso Skripal, Nebenzia ha suggerito che la campagna anti-Russia avrebbe potuto essere premeditata, anche prima dell’incidente sempre più torbido a Salisbury il 4 marzo.

“Questa amicizia contro la Russia è, senza dubbio, il caso che, più si va avanti, i dettagli più torbidi emergono. Non c’è nessun caso, per così dire. C’è un verdetto fatto senza alcuna indagine “, ha detto Nebenzia, sottolineando che le richieste di informazioni della Russia su una sonda presumibilmente in corso sono state trascurate.

“Più andiamo avanti e più domande sorgono, anche da parte mia. Cosa è successo prima – l’incidente di Salisbury ha preceduto l’espulsione dei diplomatici russi, o la decisione di espellere i diplomatici russi precede l’incidente di Salisbury?” Nebenzia si chiese.

Nebenzia ha detto che la partenza dei diplomatici darà un “colpo” alla missione. “Ma penso che ci mobiliteremo”, ha aggiunto.

Tradotto ed Adattato da NuovaVoce.net

LEGGI L’ARTTICOLO ORIGINALE

HAI GRADITO L’ARTICOLO? CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI.

Annunci
Condividi ed Informa

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Annunci
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: