Annunci

Putin: Gli Stati Uniti hanno fatto un enorme errore nell’armare il dollaro contro la Russia.

02 Agosto, 2018 fonte RUSSIA INSIDER

Putin ha appena scaricato tutti i bond statunitensi da 100 miliardi di dollari della Russia. Sostiene che Mosca non “abbandona il dollaro”, ma che usare la valuta per scopi politici tornerà a perseguitare gli Stati Uniti, poiché osserva che la marcia dello yuan per riservare lo status accelererà solo quando Pechino gli permetterà di fluttuare liberamente

Dopo la liquidazione delle sue riserve del Tesoro degli Stati Uniti, l’aumento delle riserve auree e il passaggio a un sistema di pagamento non SWIFT, il presidente russo Putin ha tentato di sedare le preoccupazioni generali rilevando che “la Russia non sta abbandonando il dollaro”.

Stamattina, in una conferenza stampa, il presidente russo ha detto che il suo paese non prevede di abbandonare riserve in dollari USA, sebbene abbia affermato che il rischio di sanzioni sta spingendo la Russia a diversificare le sue attività in valuta estera.

“La Russia non sta abbandonando il dollaro”, ha detto Putin in risposta a una domanda sul forte calo delle sue riserve di titoli di stato USA in aprile e maggio.

“Dobbiamo minimizzare i rischi, vediamo cosa sta succedendo con le sanzioni”.

“Per quanto riguarda i nostri partner americani e le restrizioni che impongono che coinvolgono il dollaro”, ha aggiunto,

“Penso che sia un grave errore strategico perché minano la fiducia nel dollaro come valuta di riserva”.

Putin ha tuttavia avvertito che gli Stati Uniti stanno commettendo un grosso errore se sperano di usare il dollaro come arma politica:

“Per quanto riguarda i nostri partner americani che pongono limitazioni, comprese quelle sulle transazioni in dollari, ritengo sia un grosso errore strategico: facendo così, stanno minando la fiducia nel dollaro come valuta di riserva”

In questo senso, Putin ha aggiunto che molti paesi stanno discutendo la creazione di nuove valute di riserva, osservando che lo yuan cinese è una potenziale valuta di riserva, ma ha concluso:

“Continueremo a usare il dollaro USA a meno che gli Stati Uniti non ci impediscano di farlo.”

Il presidente russo ha anche sottolineato la necessità di altre valute nel commercio globale e l’emergere di nuove valute di riserva come il rublo.

Proprio la scorsa notte abbiamo definito le quattro mosse principali che la Russia sembra prendere per de-dollarizzarsi.

Inoltre, il presidente Putin ha detto che è pronto a tenere un nuovo summit con la controparte statunitense Donald Trump a Mosca o a Washington, lodandolo per aver aderito alle sue promesse elettorali per migliorare i legami con la Russia.

“Uno dei grandi vantaggi del presidente Trump è che si sforza di soddisfare le promesse fatte agli elettori, al popolo americano”, ha detto Putin in una conferenza stampa al vertice dei BRICS a Johannesburg.

“Di norma, dopo le elezioni alcuni leader tendono a dimenticare ciò che hanno promesso alla gente, ma non a Trump”.

Putin, che ha detto che si aspetta di incontrare Trump a margine del G-20

Tradotto ed Adattato da NuovaVoce.net

LEGGI ARTICOLO ORIGINALE

GRADITO LA LETTURA? CONDIVIDI CON I TUOI AMICI

Annunci
Condividi ed Informa

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Annunci
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: