Annunci

2 morti, oltre 300 feriti e droni israeliani abbattuti negli ultimi scontri di Gaza (VIDEO)

30 Giugno, 2018 fonte RT

I manifestanti palestinesi hanno abbattuto un drone israeliano di sorveglianza, in mezzo a pesanti scontri durante l’ultima protesta settimanale della Grande Marcia di Ritorno, in cui l’IDF ha ucciso due persone e ferito oltre 300 di più alla barriera di confine.

 

Migliaia di palestinesi sono scesi ancora una volta sul confine israelo-galiziano venerdì per l’ultima resa dei conti con le forze di difesa israeliane (IDF). Le forze israeliane hanno risposto con fuoco vivo mentre i rivoltosi hanno lanciato pietre e bottiglie molotov e hanno anche inviato palloni incendiari attraverso la recinzione che ha scatenato almeno 15 incendi in Israele, secondo quanto riportato dal Times of Israel.

I dimostranti sono anche riusciti a distruggere un drone israeliano che stava cercando di tracciare la loro posizione e i loro movimenti. Un video online, ancora da verificare, ha mostrato un piccolo UAV abbattuto da quella che sembra essere una fionda. In precedenza, le forze israeliane hanno usato i droni per lanciare gas lacrimogeni sui palestinesi al confine.

L’IDF ha confermato la perdita del loro drone, sottolineando che “non vi è alcuna paura di perdita di informazioni”. Nel frattempo, l’IDF ha respinto le “rivolte estremamente violente”, affrontando i palestinesi con “grandi quantità di mezzi antisommossa”, incluso l’uso di armi da fuoco.

Due persone, tra cui un ragazzo di 13 anni, sono state uccise durante le proteste del venerdì in cinque punti lungo il confine, ha detto il ministero della Sanità palestinese. Altri 310 sono stati feriti negli scambi con l’IDF, molti dei quali hanno sofferto da avvelenamento da gas lacrimogeno.

I palestinesi hanno protestano vicino al loro confine con Israele da questa primavera, denunciando l’occupazione israeliana e il blocco della Striscia di Gaza, e chiedendo il diritto di tornare nelle aree da cui erano stati espulsi nel 1948, dopo la fondazione di Israele. Affermando il suo diritto a difendere il confine con tutti i mezzi necessari, le forze israeliane hanno ucciso almeno 134 persone e ferito circa 14.000 persone, in una violenta repressione che continua a ricevere la condanna internazionale.

Tradotto ed Adattato da NuovaVoce.net

LEGGI ARTICOLO ORIGINALE

GRADITO LA LETTURA? CONDIVIDI CON I TUOI AMICI

 

 

Annunci
Condividi ed Informa

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Annunci
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: